Una prima fine.

Questo blog è giunto a una prima maturazione.

Sento la necessità di cambiarlo radicalmente, prendendo tutto ciò che ho scritto fin’ora per dargli una nuova struttura.

Non ho intenzione di chiuderlo.

Ho intenzione di farlo evolvere in qualcosa di nuovo.

Ma per farlo serve una pausa, un bozzolo.

Molti argomenti sono ormai ricorrenti e si trasformeranno da articoli in sezioni.

Voglio parlare di più di pratiche interiori: più fare e meno pensare.

Voglio dare più spazio alla voce dei miei amici.

Voglio più spazio per il dialogo da uomo a uomo e meno per la speculazione intellettuale.

Voglio uno spazio per i miei dipinti.

Voglio integrare meglio twitter e facebook.

Nel frattempo, cazzeggerò in queste pagine.

Annunci

2 thoughts on “Una prima fine.

  1. Questo post mi ha quasi commosso. Forse perché, con estrema semplicità e chiarezza, tocca un tema delicato: il cambiamento, la fine di qualcosa, la vita e la morte.
    Ma dice anche che dopo una fine, un cambiamento, viene un nuovo inizio, una nuova vita, una nuova forma, più viva, più creativa.
    Credo che questo sia ciò che cerchiamo e che vogliamo fare e che vogliamo essere: degli artefici sempre nuovi, che accettano e vogliono il cambiamento evolutivo della propria vita e di quella degli altri e del mondo…
    Grazie per questo e in bocca al lupo…
    Un caro abbraccio

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...